Corriere della Sera: a maggio arriva il nuovo “7”

Vento di cambiamento anche in casa Corriere. Dal 10 maggio sarà infatti in edicola un “7” rinnovato, sotto la direzione di Barbara Stefanelli. Uscirà il venerdì, con foliazione maggiore e inglobando il settimanale “Liberi Tutti”.

Tre le direttrici del ripensamento di “7”, fondato da Paolo Pietroni nel 1987. Il settimanale sarà infatti, rispetto al Corriere della Sera: supplemento, dando rilievo ai contenuti poco considerati, allegato, in quanto parallelo alla testata principale con un suo codice e una sua personalità indipendente, complemento, poiché integra la proposta del quotidiano con tematiche di ampio respiro.

Il nuovo “7” sarà diviso in tre sezioni, ogn’una differenziata da un colore al fine di garantire al lettore un orientamento chiaro. Rosso per la sfera pubblica: attualità, cronaca, politica. Ottanio per vita privata, relazioni, arte. Lime che riprende il meglio di “Liberi Tutti” (moda, viaggio, automobili, bellezza, animali, etc.).  

Chi scrive? Fra gli altri, Dario Di Vico si occuperà di economia, Fabrizio Ronconi racconterà i personaggi politici di attualità mentre Armando Stella quelli del passato. Carlo Rovelli scriverà di fisica, “illuminazioni”, e filosofia, Pierluigi Battista di ossessioni contemporanee e saranno coinvolte scrittrici fra cui Silvia Avallone e Chiara Gamberale. Gramellini risponderà alla posta del cuore e Aldo Grasso parlerà di vita familiare. Sono previste rubriche rotanti per dar voce a personaggi dello spettacolo, pezzi storici selezionati dall’archivio; non mancheranno la politica estera e i reportage grafici d’autore. Arriva anche la programmazione televisiva, inserita all’interno di una più ampia guida ai consumi culturali che vede coinvolti anche Paolo Mereghetti per la critica cinematografica e Antonio D’Orrico per quella letteraria.

Particolare attenzione nel rinnovamento è data al fattore community. Per questo, saranno previsti eventi al pubblico con i giornalisti, una newsletter e, seguendo l’esempio virtuoso del NYT, una maggiore differenziazione dell’attività sui social

Share

autore

Avatar

Adele

Guarda tutti i post