Nuovo Movimento, vecchie abitudini

Il M5S assume nuovi comunicatori per la Camera, con le solite logiche

AAA comunicatori grillini cercasi. Tra i tanti effetti dell’exploit elettorale, per il Movimento 5 Stelle anche l’impellente esigenza di rafforzare la squadra di addetti stampa alla Camera. E così, racconta l’ultimo numero di Prima Comunicazione, Rocco Casalino (si lui, inutile continuare a stupirsi) ha iniziato le sue di consultazioni, via WhatsApp.

Requisiti per passare le selezioni? Massimo 45 anni, competenze variegate di ufficio stampa, PR, social media management e video/photo editing maturate in precedenti esperienze di comunicazione politica (sì, almeno per i comunicatori l’esperienza è richiesta!). Oltre a iscrizione all’Albo dei tanto vituperati giornalisti e comprovata fede militante. Compenso: circa 1.800 euro al mese.

In sostanza, nuovo il partito, nuovo lo strumento di contatto, ma logiche di scelta dei “professionisti” sempre le stesse: giovani, multitasking, sottopagati, precari; e per forza di cose giornalisti. Alla faccia dell’“aria fresca”.

Share

autore

Avatar

Freddi

Guarda tutti i post