Marketing e Comunicazione per gli Studi legali

L'intervista di Claudio Cosetti (B&P) ad Italia Oggi

Cosetti (Barabino): gli avvocati hanno capito l’importanza di esserci

Studio delle best practices internazionali per valutare le evoluzioni del mercato della comunicazione legale.

È una delle mosse strategiche messe in campo da Barabino & Partners per posizionarsi come consulente di riferimento degli studi legali.

Lo afferma Claudio Cosetti, partner dell’agenzia, che ha fatto il punto su questi dieci anni trascorsi dalle liberalizzazioni che hanno di fatto sdoganato la comunicazione legale.

Domanda. Sono passati dieci anni dalle liberalizzazioni. Quali le evoluzioni da allora dal punto di vista della comunicazione legale?

Risposta. Dieci anni fa l’interesse degli studi legali, soprattutto italiani e internazionali di grandi dimensioni, era focalizzato a comprendere come si potesse incrementare notorietà e reputazione sui media anche in ottica di sviluppo del business. C’era sicuramente diffidenza e attenzione verso quanto veniva proposto in chiave di marketing. La nostra società ha sempre proposto percorsi di comunicazione sul medio periodo che lavorassero sul posizionamento del brand dello studio attraverso un focus prioritario sulle competenze e sui professionisti.

D. Come sono cambiate domanda e offerta di comunicazione?

R. C’è stato un ampliamento del numero di studi interessati a valutare la comunicazione quale leva strategica di posizionamento e di supporto al business development. Da parte nostra abbiamo sempre più cercato di posizionarci come consulente degli studi legali nelle attività di marketing e comunicazione ampliando gli strumenti utilizzati in modo mirato sulle esigenze dei singoli studi. Abbiamo cercato di studiare e comprendere le best practice internazionali per valutare come si potesse evolvere lo scenario e il contesto competitivo.

D. Ci sono ancora margini per la crescita del settore della comunicazione legale?

R. Ci sono sicuramente spazi ulteriori di crescita legati all’ampliamento del target di Studi potenzialmente interessati a queste attività e legati all’ampliamento degli strumenti e dei canali utilizzabili. Credo che i social networks e le attività di comunicazione online saranno un’area di grande sviluppo che permetterà ad un numero sempre maggiore di Studi di costruire e valorizzare percorsi mirati di comunicazione.

Share

autore

Angus

Angus

Guarda tutti i post